LA POSTA DEI SOCI

Cari Soci,

vi aspettiamo in questa pagina

Scriveteci !

penna

Bon-a Pasqua 2019 – Carlin Pòrta


Vira e toira


Vira, toira e tarabasca

i soma torna rivà a Pasqua

për fé ’n pass anver la Bin pì Granda

sercand ëd fess-la intré ant ël cheur

e spantiela dlongh a l’anviron.

Minca gir d’armanach neuv

vàire vire as dis d’esse pì brav,

e vàire vire as fà ‘‘mea colpa’’,

ma sensa cambié na cita frisa

combin che ’nt la ment la veuja a-i sia.

Buté sota a ’n mon minca ameror

a sarìa pro n’afé da fé

sensa sté lì tròp a bëstandé

e andé për lì con cheur content…

ma nen sempe ij bon torcèt

a seurto bislongh e ansucrà

pròpi come soens a son le nate

che nen tute, dun-a as gavo antreghe.


Gira e rimesta

Gira, rimesta e ciarla

siamo nuovamente tornati a Pasqua

per fare un passo verso il Bene più Grande

cercando di farcelo entrare nel cuore

e disseminarlo a dilungo nelle vicinanze.

Ogni giro d’almanacco nuovo

quante volte si dice d’essere più bravi,

e quante volte si fa ‘‘mea culpa’’,

ma senza cambiare una piccola briciola

sebbene vi sia il desiderio nella mente.

Mettere sotto ad un mattone ogni amarezza

sarebbe bensì una cosa da fare

senza stare lì troppo ad indugiare

e andare per le contrade con il cuore contento

ma non sempre i buoni torcetti

riescono oblunghi e zuccherati

proprio come sovente sono i turaccioli

che non tutti, tosto si tolgono interi.


buonapasquq